“L’ultima voce – Vittore Bocchetta: ribelle, antifascista, deportato, esule, artista” di Giuliana Adamo
edito da Castelvecchi 2020.

Il libro sarà presentato il 27 aprile 2021 alle ore 21 durante l’evento organizzato dal Collegio Nuovo di Pavia.
Per informazioni clicca qui


La vita di Vittore Bocchetta: ribelle fin dall’infanzia, antifascista, deportato, sopravvissuto alla “marcia della morte”, rimpatriato, esi­liatosi per decenni nelle Americhe, ritornato in Italia, protagonista e testimone degli avvenimenti più tragici del XX secolo. Nella sua longeva esistenza, Bocchetta, dotato di uno straordinario multi­forme ingegno, è riuscito ogni volta a sopravvivere reinventando­si sempre. Solitudine, resilienza, capacità di tollerare il dolore fisico e i disagi, uniti a un’onestà intellettuale e a una coerenza interiore fuori dal comune, ne fanno una figura straordinaria che tuttora si staglia lucida contro il passare del tempo. Giuliana Adamo – ba­sandosi sui racconti diretti fatti in decenni di ostinata testimonian­za pubblica – ne ricostruisce le straordinarie vicende, documen­tate dalla sua (quasi) infallibile memoria di ultracentenario.

«Sempre in fuga, irrequieto dalla nascita, indipendente, scevro da compromessi, avventato (prima) e coraggioso (poi), perseguitato e scampato, vittima storica degli altri e psicologica di se stesso, Bocchetta è riuscito – ogni volta con sorprendenti vitalità e iniziativa – a sopravvivere reinventandosi in luoghi diversi, tra popolazioni diverse, ricominciando sempre da zero». (Giuliana Adamo, L’ultima voce. Vittore Bocchetta: ribelle, antifascista, deportato, esule, artista. Castelvecchi 2020)

 

GIULIANA ADAMO
Laureata all’Università di Pavia e alumna del Collegio Nuovo di Pavia. Insegna italianistica al Trinity College di Dublino ed è visiting professor in varie univer­sità degli Stati Uniti, Europa e Cina. Tra i suoi lavori in materia civile ricordiamo: Contro la pedagogia del disonore (con Antonio Nicaso), pubblicato in L’intervento con gli adolescenti devianti. Teorie e strumenti (2015), e Save the Mafia Children. Un modello italiano nella lotta contro la criminalità organizzata (Castelvecchi, 2019).


Torna alla pagina Libri di laureati